Cerca : 

Benessere, Lavoratore



I INTRODUZIONE Ho svolto il mio lavoro di tesi sull'argomento degli infortuni lavorativi soprattutto in ambito sanitario, nella consapevolezza che, come afferma la psicologia sociale il lavoratore è unità psicosociale e, quindi, il benessere fisico è anche benessere psichico della persona in ogni suo ambito di vita.  [...] Ecco che ho svolto la mia ricerca, distinguendola in quattro capitoli, dei quali il primo si occupa in generale dell'infortunio, definendolo nell'ambito del lavoro, attraverso soprattutto i contributi statistici dell'INAIL, anche in ambito europeo. Poi, ho analizzato, nello stesso capitolo, la dimensione del fenomeno infortunistico in campo lavorativo in Italia, e questo fino al 2003, indicando anche i metodi di misura degli infortuni.  [...] Il secondo capitolo si occupa della normativa sugli infortuni a cominciare dall'assicurazione di questi sul lavoro, come importante.   [...]

Infortuni sul lavoro nelle aziende sanitarie - Tesi di Laurea

Esposizione ai solventi, salute e benessere psicofisico in un campione di lavoratori del settore conciario - Tesi di Lau...

Secondo alcune ricerche sulla psicopatologia del lavoro vita lavorativa ed extra-lavorativa non sono né separate né separabili. questo vuol dire che non si può parlare di qualità della vita se non si fa riferimento anche alla qualità del lavoro e al benessere del lavoratore.  [...] La presente ricerca è finalizzata ad approfondire la salute psicofisica e il livello di stress occupazionale dei lavoratori del settore conciario, in relazione al livello di esposizione ai solventi. Gli strumenti utilizzati sono stati. l'Euroquest Sympotms Questionnaire (ESQ) per la valutazione della sintomatologia neuropsichica, il Job Content Questionnaire (JCQ) per la valutazione dei fattori psicosociali legati allo stress occupazionale percepito, l'Analogo Visivo sulla percezione del rischio per la propria salute nell'ambiente di lavoro, e la sottoscala dell'Occupational Stress Indicator (OSI) sulla Sindrome del Tipo A.  [...] 1 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 Le work-related diseases, o malattie lavoro-associate Secondo alcune ricerche sulla psicopatologia del lavoro vita lavorativa ed extra-lavorativa non sono né separate né separabili. questo vuol dire che non si può parlare di qualità della vita se non si fa riferimento anche alla qualità del lavoro e al benessere del lavoratore (Favretto, 1994).  [...]

Esposizione ai solventi, salute e benessere psicofisico in un campione di lavoratori del settore conciario - Tesi di Lau...

Emozioni e Organizzazioni - L'importanza delle emozioni nei contesti lavorativi - Tesi di Laurea

L'obiettivo di questo lavoro è di rivalutare aspetti importanti della componente emotiva e di approfondire la relazione che quest'ultima riveste sul benessere psicologico del lavoratore.  [...] L'attenzione del management non è più solo rivolta alle condizioni di salute fisica del lavoratore, ma anche al suo benessere mentale e sociale. Tutto ciò presuppone un interesse diretto non solo esclusivamente verso aspetti di tipo tecnico, economico, organizzativo e strategico, ma anche verso una gestione più efficace delle risorse umane, poiché è proprio dal loro contributo e dalla loro motivazione che dipende in buona parte il successo delle imprese.  [...] Di fatto, si trattava di condizioni di lavoro assolutamente sane e favorevoli per lo sviluppo di relazioni solide e durature tra dipendenti e management, per il mantenimento di un buon equilibrio psico-fisico, per il raggiungimento di un generale benessere personale e per l'intera organizzazione.  [...]

Emozioni e Organizzazioni - L'importanza delle emozioni nei contesti lavorativi - Tesi di Laurea


Economia delle imprese cooperative - Tesi di Laurea

4 INTRODUZIONE La teoria economica ha contribuito alla nascita e alla diffusione delle cooperative, che gli economisti hanno teorizzato, dapprima, come forme d&bdquo.imprese nate in contrapposizione al capitalismo e versus i principi ispiratori delle imprese capitalistiche, poi, concepite come un nuovo sistema di produzione.   [...] uno che considera le cooperative come la risposta al fallimento delle imprese capitalistiche, laltro che vede la cooperativa come forma dimpresa non solo alternativa ma migliore dellimpresa capitalistica. Limpresa cooperativa capovolge il rapporto capitale-lavoro che si ha nel capitalismo perché, mentre limpresa capitalistica opera in funzione del capitale alla cui crescita sono subordinate tutte le altre scelte ed è il capitalista che controlla il lavoratore, nellimpresa cooperativa o autogestita lobiettivo è la massimizzazione del benessere dei soci ed è il lavoratore che controlla luso del capitale che è subordinato al fine della cooperativa stessa.  [...] Tale capovolgimento determina la completa separazione della proprietà dal controllo e la rottura del nesso tra imprenditorialità e proprietà, il quale è inscindibile nel capitalismo. Le cooperative dispongono di una formula organizzativa che esalta i principi democratici di uguaglianza e partecipazione, infatti, i soci sono legittimati a partecipare alla gestione della società come utenti, lavoratori, piccoli e medi imprenditori secondo il principio mutualistico una testa, un voto.  [...]

Economia delle imprese cooperative - Tesi di Laurea

La felicità e il benessere nelle politiche del personale: un approccio relazionale - Tesi di Laurea

L'azienda, dunque, inizia ad interessarsi del lavoratore come persona' dotata dei propri bisogni e per questo non si occupa più solo delle condizioni di salute fisica del lavoratore, ma anche del suo benessere mentale e sociale, e indaga quali elementi sono in grado d'influenzarlo.  [...] Infine, viene sottolineato il ruolo che sia la cultura, intesa come l'insieme dei vissuti interiorizzati dagli appartenenti ad un contesto sociale, sia l'etica svolgono all'interno dell'organizzazione. La messa in evidenza di questa nuova prospettiva con cui guardare all'organizzazione, in concomitanza con l'analisi degli elementi che caratterizzano il contesto lavorativo odierno, permetteranno poi di capire quali possono essere le leve su cui il management può agire per raggiungere una buona salute organizzativa' e il benessere del lavoratore.  [...] nella prima parte vengono analizzati il significato e le diverse accezioni che il benessere e la felicità possono assumere dal punto di vista di tre discipline distinte, ovvero la psicologia, la sociologia e l'economia. Nella seconda parte, invece, si vede l'applicazione di questi concetti all'ambito lavorativo e organizzativo e s'indagano le condizioni che, in tale contesto, permettono all'individuo di raggiungere il benessere e la felicità.  [...]

La felicità e il benessere nelle politiche del personale: un approccio relazionale - Tesi di Laurea

Il benessere psico-fisico in base al Decreto Legislativo n. 626/94 - Tesi di Laurea

Era mia intenzione, infatti, studiare ampiamente il benessere psico-fisico dei lavoratori e come il decreto legislativo 626 del 1994 lo garantisse.  [...] Sono stati considerati sia gli aspetti fisici ma soprattutto il benessere psicologico (ricordiamo che è un progetto di ricerca di psicologia del lavoro e delle organizzazioni )verificando come lo stress possa essere presente nell'ambito lavorativi ed elaborando alcuni consigli utili per ridurlo.  [...] Il benessere psico-fisico in base al Decreto Legislativo n. 626/94 5 INTRODUZIONE l problema della sicurezza del lavoro è uno dei più complessi e dei più rilevanti dell'intera condizione del lavoro e dello svolgimento delle attività produttive. Più che gli aspetti economici, qui sono in gioco quelli umani, strettamente inerenti alla personalità, fisica e psichica, del lavoratore.  [...]

Il benessere psico-fisico in base al Decreto Legislativo n. 626/94 - Tesi di Laurea

Gestione delle motivazioni nelle cooperative sociali: analisi dello stato in alcune realtà del territorio cosentino - Te...

Il benessere del lavoratore ed i buoni sentimenti fra colleghi sembrano essere un importante fattore di crescita della produttività e degli introiti economici delle organizzazioni. Addirittura, secondo Daniel Kahneman, la felicità dei lavoratori è un elemento essenziale per giudicare la salute di una nazione.  [...] Per lo studioso, primo professore di Psicologia ad aver vinto il premio Nobel per l'Economia nel 2002, il benessere di un Paese non necessariamente corrisponde alla valutazione di prosperità offerta dal Prodotto Interno Lordo. L'indice National well-being account da lui messo a punto, affiancato ai parametri classici, integra a pieno titolo la capacità di uno Stato di stimolare la gratificazione individuale nel lavoro fra le misure indicative dello sviluppo di una Nazione.  [...] Negli ultimi decenni il mondo del lavoro ha visto crescere il benessere economico dei lavoratori, ma ha aumentato le loro percezioni di disagio, di sofferenza e di malessere.  [...]

Gestione delle motivazioni nelle cooperative sociali: analisi dello stato in alcune realtà del territorio cosentino - Te...

Le sindromi da lavoro: dallo stress al mobbing - Tesi di Laurea

il piacere del lavoro ed il senso di realizzazione possono derivare, dallo svolgere una determinata mansione che permette di acquisire nuove esperienze funzionali al miglioramento della propria vita personale e delle proprie competenze specifiche, ed ancora dall'area dell'autonomia e della responsabilità, dal momento che la possibilità di scegliere e decidere, autonomamente e compatibilmente al proprio ruolo, costituisce una fonte motivante per il lavoratore ed un'occasione di accrescimento del benessere lavorativo.  [...] Nel mondo del lavoro esistono, accanto a fattori di rischio specifici responsabili di malattie professionali, numerosi altri agenti capaci di turbare l'equilibrio ed il benessere dell'uomo, creando fenomeni di disadattamento e reazioni di stress, da cui possono derivare malattie a-specifiche, ma certamente collegate alla professione.  [...] In risposta a queste innovazioni si crea una condizione nella quale il lavoratore si sente letteralmente messo da parte e sostituito da chi possiede queste competenze specifiche. ciò determina nel dipendente uno stato di impotenza e di scoraggiamento che lo relegano in una estenuante difesa della propria nicchia di competenza e di potere.  [...]

Le sindromi da lavoro: dallo stress al mobbing - Tesi di Laurea

Il benessere organizzativo e il ruolo del coordinatore infermieristico tra strategie operative e motivazione - Tesi di L...

Nella seconda parte della mia tesi sottolineo, il potere straordinario della motivazione, della soddisfazione in ambito lavorativo ma, anche il ruolo strategico del coordinatore infermieristico o del leader, e alcune, possibili strategie operative che possono essere messe in atto per il benessere dell'intero sistema.  [...] 4 INTRODUZIONE INTRODUZIONE Ciò che vorrei sottolineare con questo lavoro è l'importanza e gli innumerevoli vantaggi che comporta una situazione lavorativa di benessere rispetto a una in cui è presente del malessere. Lavorare in un clima sereno, in un ambiente di benessere non può che produrre effetti positivi su coloro che per scelta hanno deciso di dedicarsi a quell'attività, rendendola parte della propria vita e, del proprio vissuto.  [...] Se poi questa organizzazione produce benessere e salute psico-fisica nei suoi clienti, non può questa assolutamente dimenticarsi per primo, del benessere dei suoi lavoratori perché sono loro e, lo saranno poi, attraverso gli altri i loro primi clienti. Il benessere organizzativo e quindi il clima positivo di un ambiente di lavoro è dato sicuramente da tanti elementi, tutti importanti, ma un elogio particolare va riconosciuto a mio avviso a chi gestisce e coordina quotidianamente.  [...]

Il benessere organizzativo e il ruolo del coordinatore infermieristico tra strategie operative e motivazione - Tesi di L...

Progettare i luoghi di lavoro intorno all'uomo. Prospetto organizzativo di un dipartimento di area critica in costruzion...

Le organizzazioni interessate a promuovere migliori livelli di benessere e salute collettiva, oltre ad una efficace crescita produttiva, devono sviluppare un adeguato grado di benessere fisico e psicologico dei lavoratori, alimentando costruttivamente la loro convivenza sociale.  [...] Consistendo il benessere organizzativo nella qualità della relazione esistente tra le persone e il contesto di lavoro, accanto allo studio dei classici rischi legati al tema della sicurezza lavorativa (biologico, fisico, chimico, organizzativo-procedurale), è stato affiancato quello del rischio psicosociale che riguarda variabili legate al clima organizzativo ed agli stili di convivenza sociale.  [...] Sempre di più, quindi, le organizzazioni sono chiamate a crescere e svilupparsi promuovendo un adeguato grado di benessere fisico e psicologico. Solo attraverso progetti e prassi che tendano a fornire significato al lavoro, alle mansioni, agli obiettivi e, in generale, a ciò che accade nella vita organizzativa, è possibile migliorare concretamente il benessere dei lavoratori.  [...]

Progettare i luoghi di lavoro intorno all'uomo. Prospetto organizzativo di un dipartimento di area critica in costruzion...

La redazione è a tua disposizione dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (dal lunedì al venerdì) - tel. 039 6188014 Skype Me ™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy