Cerca : 

Condizione, Personale



Introduzione Il recente passato mette in evidenza come la recidiva sia da sempre oggetto di attenzione positiva, e come i codici moderni si occupino tutti, senza eccezioni, della condizione del soggetto che ricade nel reato. Recidiva letteralmente significa, appunto, ricaduta, ed individua la condizione personale di chi dopo essere stato condannato per un reato, ne commette un altro, ricadendo dunque nello stesso errore consapevole di incorrere in una reazione punitiva già precedentemente sperimentata.  [...] La recidiva è disciplinata dall'ordinamento italiano come circostanza aggravante ed è compresa tra le circostanze soggettive inerenti alla persona del colpevole. L'art. 99 del codice penale recita. Chi, dopo essere stato condannato per un delitto non colposo, ne commette un altro, può essere sottoposto a un aumento di un terzo della pena da infliggere per il nuovo delitto non colposo.  [...] La pena può essere aumentata fino alla metà. 1) se il nuovo delitto non colposo è della stessa indole. 2) se il nuovo delitto non colposo è stato commesso nei cinque anni della condanna precedente. 3) se il nuovo delitto non colposo è stato commesso durante o dopo l'esecuzione della pena ovvero durante il tempo in cui il condannato si sottrae volontariamente all'esecuzione della pena.   [...]

La Recidiva - Tesi di Laurea

Pedofilia: malattia o delitto? - Tesi di Laurea

Il fenomeno della pedofilia ha raggiunto grandi dimensioni anche grazie ai vantaggi offerti da internet. La rete di comunicazione è sempre più frequentata da personaggi equivoci che visitano le pagine web come se stessero sfogliando cataloghi ricchi di foto, video e merce da scambiare.  [...] Il secondo capitolo è incentrato sulla comprensione della pedofilia dal punto di vista psico - diagnostico. Questo capitolo fornisce una breve descrizione delle parafilie, tra cui la pedofilia, inquadrate nel DSM IV TR, descrive le caratteristiche psicologiche che stanno alla base del comportamento deviante di un pedofilo tipo ed infine mette a confronto le terapie adottate per il ridimensionamento e/o l'alienazione del fenomeno della pedofilia.   [...] All'interno di un rapporto omosessuale, il ruolo attivo, era considerato segno di mascolinità, mentre la passività era disdegnata in quanto segno di debolezza. La condizione personale del soggetto passivo, sia esso uomo libero o schiavo, non stabiliva la liceità dell'atto sessuale.  [...]

Pedofilia: malattia o delitto? - Tesi di Laurea

Tempo e cambiamento di sè: le testimonianze di un gruppo di preadolescenti - Tesi di Laurea

INTRODUZIONE Questa ricerca ha per oggetto un'indagine, in parte teorica, in parte empirica, sui cambiamenti personali e sui significati e usi del tempo nei preadolescenti. La fascia d'età compresa fra i dieci e i quattordici anni, in cui si colloca, appunto, la fase preadolescenziale, ha cominciato ad essere oggetto di studio solo recentemente.  [...] innanzitutto, temporanea è la condizione stessa del preadolescente, in quanto necessariamente a termine. poi, il rapido cambiamento di sé, che avviene in questo periodo ad opera del tempo che passa, porta il ragazzo a dovere adottare continuamente nuove strategia per riconoscersi e adattarsi ai suoi nuovi modi di essere.  [...] Come verrà illustrato nella parte teorica, i cambiamenti che avvengono durante la preadolescenza mettono l'individuo in una nuova condizione personale e in una diversa luce sociale. Ho scelto di approfondire questo tema in quanto nutro un particolare interesse personale per le problematiche di natura evolutiva.  [...]

Tempo e cambiamento di sè: le testimonianze di un gruppo di preadolescenti - Tesi di Laurea


Diversity management e cambiamento organizzativo: i processi aziendali e le best practices - Tesi di Laurea

Processi che guidano il cambiamento verso un'organizzazione centrata sull'individuo, come fattore chiave per il suo successo competitivo. È pertanto necessario che nelle imprese ritorni centrale il ruolo della persona come portatrice di nuovi valori e nuove competenze, di conseguenza è necessario dotarsi di un nuovo approccio di gestione organizzativa che permetta di affrontare e sfruttare le peculiarità di ognuno per raggiungere con successo gli obiettivi di business.  [...] Ciò premesso, il presente lavoro ha cercato di mettere in luce come la gestione delle diversità nazionali e culturali, fra le persone che lavorano nella stessa organizzazione si sia diffusa a livello teorico e pratico sia nelle multinazionali che nelle piccole e medie imprese e, come tale tema sia diventato di fondamentale importanza per gli stessi imprenditori e/o manager che devono gestire la propria azienda in un contesto sempre più competitivo e globale.  [...] Il fenomeno migratorio in Italia, non è significativo solo i termini numerici, ma lo è soprattutto come risposta al fabbisogno di manodopera delle imprese. L'immigrato, svolge, quindi, un ruolo fondamentale nella nostra società, perché oltre ad essere l'autore della propria condizione personale e di quella dei propri familiari, è anche portatore di capacità, competenze e creatività di cui si ha sempre più bisogno.  [...]

Diversity management e cambiamento organizzativo: i processi aziendali e le best practices - Tesi di Laurea

Profili attuali in materia di lavoro femminile - Tesi di Laurea

125 del 10 aprile Azioni positive per la realizzazione della parità uomo-donna nel lavoro. intendendo con tale espressione quelle misure concrete tendenti alla rimozione di discriminazioni e segregazioni pregresse, nonché al rafforzamento della presenza della forza lavoro femminile in posizioni professionali in precedenza caratterizzate per sesso.   [...] Per una società migliore che realizzi il principio costituzionale ed europeo dell'uguaglianza, non ci si può fermare alla differenza uomo-donna, il concetto di pari opportunità deve diventare un punto di riferimento importante e significativo per mettere in pratica progetti e innovazioni che consentano il pieno sviluppo della persona umana, assicurando che le differenze di sesso, razza, origine, lingua, religione, politica, età, condizione personale e sociale, non sian vissute come qualcosa in meno ma in più.  [...] Dall'art.1della Costituzione italiana, in cui si afferma che l'Italia è una repubblica fondata sul lavoro, si evince che il cittadino, nell'archetipo della società fondata dalla Costituzione, è valutato esclusivamente in base all'apprezzamento della sua posizione professionale.   [...]

Profili attuali in materia di lavoro femminile - Tesi di Laurea

La formazione del personale in materia di privacy: progetto formativo dell'ASUR ZT 10 Camerino - Tesi di Laurea

La formazione in ambito privacy rappresenta oggi una condizione indispensabile ed irrinunciabile sia per l'Azienda che per ogni operatore che travalica il mero rispetto di un obbligo previsto per legge ed investe non solo l'ambito lavorativo ma anche quello personale di ognuno.  [...] INTRODUZIONE La formazione in ambito privacy rappresenta oggi una condizione indispensabile ed irrinunciabile sia per l'Azienda che per ogni operatore che travalica il mero rispetto di un obbligo previsto per legge ed investe non solo l'ambito lavorativo ma anche quello personale di ognuno.  [...] Si tratta di dati che riguardano la condizione di salute e quindi di dati sensibili il che predispone l'interessato a rischi di diffusione che possono causare grave pregiudizio e lesione dei diritti fondamentali della persona. In ambito sanitario il diritto alla riservatezza è alla base del rapporto di fiducia che si instaura tra il personale sanitario e l' utente.  [...]

La formazione del personale in materia di privacy: progetto formativo dell'ASUR ZT 10 Camerino - Tesi di Laurea

Il Sistema delle Giurisdizioni Plurali negli Ordinamenti Giuridici Contemporanei: Analisi del Caso Siriano - Tesi di Lau...

La scelta della trattazione di questi particolari argomenti nasce dal mio personale interesse sulla condizione giuridica riservata ai gruppi religiosi negli ordinamenti contemporanei ed è inoltre motivata dall'analisi del singolare caso siriano, suggeritami dal mio relatore, che ho avuto modo di approfondire personalmente durante i vari mesi di ricerca a Damasco.  [...] La prima parte della disamina si concentra, appunto, sulla condizione giuridica dei gruppi religiosi che caratterizza l'ordinamento siriano e sulle ragioni storiche che hanno portato il legislatore locale a preferire la permanenza di sistemi giuridici confessionali limitatamente all'amministrazione delle norme sullo statuto personale.  [...] Particolare attenzione, in tema di diritti culturali, è riservata alle rivendicazioni dei gruppi religiosi musulmani e riguardo al diritto di famiglia. La scelta della trattazione di questi particolari argomenti nasce dal mio personale interesse sulla condizione giuridica riservata ai gruppi religiosi negli ordinamenti contemporanei ed è inoltre motivata dall'analisi del singolare caso siriano, suggeritami dal mio relatore, che ho avuto modo di approfondire personalmente durante i vari mesi di ricerca a Damasco.  [...]

Il Sistema delle Giurisdizioni Plurali negli Ordinamenti Giuridici Contemporanei: Analisi del Caso Siriano - Tesi di Lau...

Città (dis)agibili - Tesi di Laurea

Il terzo ed ultimo capitolo è il risultato di una personale ricerca sul campo finalizzata a dimostrare, empiricamente, come le barriere fisiche e mentali possano condizionare il disabile che vuole vivere la città in autonomia.  [...] 2 Introduzione La scelta dell'argomento della tesi è dovuta a motivi legati alla condizione personale di disabile, che si pone il quesito dello scarso interesse, soprattutto nel nostro Paese, sulla disabilità come fattore sociale. Nonostante il cambiamento del concetto di handicap avvenuto nel tempo si è ancora lontani da una vera integrazione del disabile e dal favorire la sua autonomia nelle azioni quotidiane, a causa delle barriere mentali e materiali tuttora esistenti.  [...] Successivamente all'analisi dello sviluppo del rapporto tra scienze sociali ed handicap, si osserverà quello tra considerazione pubblica e disabilità, sottolineando l'interesse di un'organizzazione a livello mondiale come l'ONU, che nel 2006 ha approvato la Convenzione per i Diritti delle Persone con Disabilità, e le finalità principali di alcune di associazioni a livello nazionale che si occupano della tutela dei.  [...]

Città (dis)agibili - Tesi di Laurea

Scienza della traduzione e arte del doppiaggio. Analisi contrastiva dell'adattamento italiano per la pellicola ?Los abra...

Il PRIMO CAPITOLO, fornisce una panoramica generale sull'evoluzione delle teorie della traduzione nel mondo occidentale. Dalle prime riflessioni sulla querelle tra traduzione letterale e traduzione libera, che ha condizionato per secoli lo studio di questa disciplina, si arriva a considerare le prime vere e proprie teorie scientifiche della traduzione negli anni 60.  [...] Nel SECONDO CAPITOLO, l'attenzione si focalizza sul particolare ambito della traduzione audiovisiva, proponendo una breve introduzione sul passaggio dal cinema muto a quello sonoro, con gli inevitabili problemi dovuti a questa innovazione. Una volta illustrate le diverse metodologie di traduzione impiegate per trasferire gli elementi linguistici del testo filmico, ci concentreremo sulla pratica del doppiaggio, analizzandone gli attori, le fasi tecniche, i vincoli e le problematiche.   [...] specifiche. Nella parte conclusiva del capitolo si presenterà anche l'attuale condizione del mercato degli audiovisivi e si offrirà una personale valutazione sul dibattito doppiare o sottotitolare che coinvolge studiosi e critici della traduzione.  [...]

Scienza della traduzione e arte del doppiaggio. Analisi contrastiva dell'adattamento italiano per la pellicola ?Los abra...

L'evoluzione storica del modello Veneto di integrazione socio-sanitaria dei servizi alla persona - Tesi di Laurea

INTRODUZIONE Il concetto di unità e centralità della persona si è recentemente imposto, almeno a livello teorico, all'interno dei sistemi sanitari. esso oltre ad essere un'imprescindibile esigenza etica (e in quanto tale, frutto di evoluzioni di pensiero avvenute in molti campi che hanno coinvolto anche il sistema della salute), diviene anche un punto di riferimento valido ed indiscutibile su cui far convergere le risposte del sistema socio-sanitario e per assicurare risultati in termini di efficacia e di efficienza degli interventi.  [...] Il fondamento filosofico-culturale del concetto di unitarietà e centralità della persona, che pone le basi ideologiche all' idea di integrazione sociale e sanitaria, è il personalismo di Mounier e Maritain. Il termine personalismo compare solo nel XX sec.  [...] La persona, in qualsiasi condizione fisica, economica, sociale, è concepita da questi Autori come titolare di diritti e doveri che confluiscono nella sua vocazione alla realizzazione integrale della propria personalità, e che si accresce dalla dimensione individuale/personale a quella comunitaria.  [...]

L'evoluzione storica del modello Veneto di integrazione socio-sanitaria dei servizi alla persona - Tesi di Laurea

La redazione è a tua disposizione dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (dal lunedì al venerdì) - tel. 039 6188014 Skype Me ™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy