Cerca : 

Conferenza, Dibattito



Il dibattito sulla riforma dell'Onu non è certamente cominciato in questi ultimi anni. Anzi, già durante i lavori preparatori alla Conferenza di San Francisco (1945), mentre quindi ancora  [...] progetto presentato dalle 4 Potenze invitanti, segno evidente che fin da subito molti Governi si resero conto che le Nazioni Unite, così come erano state concepite, presentavano quantomeno dei problemi e di non poco conto.  [...] Il movimento riformatore che si è sviluppato in questi ultimi anni è testimonianza concreta di come il tema Onu sia ormai un argomento che è uscito da ristretti ambiti intergovernativi per coinvolgere anche molte Ong che stanno studiando con cura il problema.   [...] 2 CAPITOLO 1. PROBLEMATICHE GENERALI DELLA RIFORMA ONU I. Cenni storici sul dibattito per la riforma dell'Onu Il dibattito sulla riforma dell'Onu non è certamente cominciato in questi ultimi anni. Anzi, già durante i lavori preparatori alla Conferenza di San Francisco (1945) 1, mentre quindi ancora si stava discutendo dell'assetto istituzionale della futura Organizzazione, molti Stati si presentarono all'appuntamento con delle proposte che più o meno esplicitamente tendevano ad apportare delle modifiche al progetto presentato dalle 4 Potenze invitanti, segno evidente che fin da subito molti Governi si resero conto che le Nazioni Unite, così come erano state concepite, presentavano quantomeno dei problemi e di non poco conto.  [...]

La riforma del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite - Tesi di Laurea

Trattati contrari a norme di jus cogens - Tesi di Laurea

Prima sede di dibattito fu la Commissione di Diritto Internazionale (ILC). La ILC concludeva affermando che il contenuto dello jus cogens è lasciato alla definizione della prassi e della giurisprudenza internazionali. In seguito, nel 1969, in occasione della Conferenza di Vienna furono gli Stati a doversi confrontare con la questione dell'esistenza dello jus cogens, allorchè si iniziò il dibattito sui relativi articoli del progetto di Convenzione.  [...] Altro campo del diritto internazionale che vede, con poche ombre di dubbio, la presenza di norme imperative, è quello dei diritti umani. divieto di genocidio, di tortura, di apartheid e di altri trattamenti inumani degli individui, le cui rispettive violazioni vengono ritenute gross violations of human rights.   [...] 1 Sztucki, Jus Cogens and The Vienna Convention on The Law of Treaties.A critical appraisal, Wien- NYC, 1976, passa in rassegna molta giurisprudenza di tribunali internazionali per verificare quando sia stato utilizzato per la prima volta il termine jus cogens nell'ambito del diritto internazionale, rinvenendo l'opinione separata del Giudice Schucking della Corte Permanente di Giustizia Internazionale in relazione al Caso Oscar Chinn (1934 - pag.   [...]

Trattati contrari a norme di jus cogens - Tesi di Laurea

Donne e media: tra conferenze internazionali e pratiche di comunicazione alternativa - Tesi di Laurea

La prima ha a che fare con gli studi accademici che si sviluppano dagli anni Settanta, sotto l'impulso della critica femminista. La seconda prospettiva prende in esame il dibattito che avviene in sede ONU, nell'ambito delle conferenze del Decennio delle Nazioni Unite per le Donne (1976-1985), fino alla Quarta Conferenza Mondiale sulle Donne di Pechino del 1995.  [...] Per quanto riguarda le conferenze delle Nazioni Unite, ogni conferenza del Decennio (Città del Messico 1975, Copenaghen 1980 e Nairobi 1985) ha preso in esame, nei suoi documenti ufficiali risolutivi, il tema dei media. Fino alla Conferenza di Nairobi (1985) la riflessione su donne/media tende a ripetersi in termini di due principali tematiche, immagini e presenza della donna nei media.  [...] Da Nairobi in poi invece il dibattito cresce, per arrivare alla Conferenza di Pechino del 1995 dove, tra le dodici aree di crisi, una è dedicata in maniera specifica ai media. Ritornano qui le tematiche dell'immagine e della partecipazione nei media tradizionali, ma accanto a queste assume importanza il ruolo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICTs) e dell'accesso a queste da parte delle donne, in vista di un loro avanzamento ed empowerment.  [...]

Donne e media: tra conferenze internazionali e pratiche di comunicazione alternativa - Tesi di Laurea


EUROMED: un cantiere ancora aperto - Tesi di Laurea

La Conferenza Euro-Mediterranea dei Ministri degli Affari Esteri tenutasi a Barcellona il 27 e il 28 novembre 1995 segnò il punto di partenza del cosiddetto Programma di Barcellona o Euromed.  [...] Un ampio dibattito su temi particolarmente importanti è scaturito dalla recente Conferenza di Barcellona del Novembre 2005, con la quale, oltre a festeggiare il decimo anniversario della Dichiarazione, si voleva dare nuova linfa al Programma stesso.  [...] Questi sono gli anni in cui qualcuno, le cui ragioni non mi sono estremamente chiare, cerca di fomentare in tutti i modi lo scontro tra civiltà. 1 Conferenza intergovernativa di Barcellona, Preambolo della Dichiarazione, Barcellona, 1995.  [...]

EUROMED: un cantiere ancora aperto - Tesi di Laurea

Le cooperazioni rafforzate dal Trattato di Nizza al Trattato che istituisce una costituzione per l'Europa. La giusta via...

Le cooperazioni rafforzate, introdotte con il Trattato di Amsterdam, espanse con il Trattato di Nizza e attualmente oggetto di ulteriore dibattito all'interno della Conferenza intergovernativa, sembrano attualmente la sola via percorribile dall'Unione per tentare di dare una risposta concreta alle giuste istanze di maggiore integrazione per alcuni settori particolari (come la Politica estera e di sicurezza comune, PESC), ma senza alterare il delicato quadro istituzionale esistente.  [...] Nelle conclusioni alla trattazione si è accennato allo sviluppo della materia nell'attuale dibattito istituzionale alla luce del Trattato che istituisce una Costituzione per l'Europa, tentando di mettere in luce le possibili contraddizioni e i limiti connessi all'utilizzo di questo strumento che, se non perfettamente calibrato sulle sensibilità di tutti gli Stati membri, rischia di essere motivo di ulteriori divisioni e tensioni all'interno del già difficile quadro istituzionale.  [...] INTRODUZIONE L'Unione europea è stata spesso criticata, nel corso della sua evoluzione, per l'eccessiva attenzione rivolta ai problemi istituzionali, alle procedure interne che ne permettono il funzionamento, ai lunghi dibattiti vertenti il peso dei suoi singoli Membri.  [...]

Le cooperazioni rafforzate dal Trattato di Nizza al Trattato che istituisce una costituzione per l'Europa. La giusta via...

Dal Trattato che istituisce una Costituzione per l'Europa al Trattato di Lisbona: una necessaria involuzione? - Tesi di ...

costituzionale, firmato il 29 ottobre 2004 e bocciato dai referendum francese e olandese, ha portato alla conclusione del Trattato di Lisbona. Oltre agli incontri formali in cui sono stati negoziati i contenuti di entrambi i trattati verrà anche analizzato il dibattito politico che, di volta in volta, ha accompagnato le Conferenze intergovernative ed è seguito alla conclusione dei trattati, in merito ai quali, inoltre, si farà accenno agli aspetti giuridici del loro contenuto.  [...] Entrato in vigore il Trattato di Amsterdam (1° maggio 1999) e non ancora del tutto assimilato, si apriva a Nizza una nuova conferenza intergovernativa che ha avuto come risultato la firma di un nuovo Trattato, entrato in vigore il 1° Febbraio 2003. Al Trattato veniva allegata una Dichiarazione che fissava il percorso futuro in vista del previsto allargamento ad est, che rendeva necessaria una riforma costituzionale che evitasse un'impasse del sistema legislativo e organizzativo dell'Unione.  [...] Veniva quindi prevista per il 2004 una nuova Conferenza Intergovernativa che avrebbe dovuto affrontare un dibattito su quattro punti precisi. Modalità per una  [...] una costituzione per l'Europa firmato nel 2004 avrebbe dovuto rappresentare un salto di qualità rispetto al passato e avrebbe dovuto sostituire tutti i trattati precedenti, ma in realtà esso ha fornito l'occasione di una battuta d'arresto del processo di integrazione europea.  [...]

Dal Trattato che istituisce una Costituzione per l'Europa al Trattato di Lisbona: una necessaria involuzione? - Tesi di ...

La disoccupazione strutturale e la gestione del tempo di lavoro in Europa - Tesi di Laurea

In generale, le esperienze concrete di riduzione collettiva dei tempi di lavoro assumono una valenza molto importante nel tentare di ottenere quelle indicazioni che il dibattito teorico non è stato in grado di fornire, in termini sia dell'opportunità di utilizzare tale strumento di politica del lavoro per combattere la disoccupazione e creare nuova occupazione, sia del modo nel quale esso debba essere messo in atto.  [...] L'analisi della situazione francese è sicuramente quella che offre i maggiori spunti di riflessione. L'incertezza che ha dominato il dibattito teorico (la conferenza di Londra della Ces del 1976) è pienamente riscontrabile nelle 4 leggi che si sono susseguite dal 1982 al 1998, le quali (seppure evidentemente concordi circa la sua applicabilità) rispondono ad impostazioni molto diverse tra loro circa alcune delle questioni centrali che bisogna affrontare quando si parla di riduzione di orario.  [...] Ad un'analisi più attenta, infatti, essa appare essere il punto di sintesi tra i diversi orientamenti emersi nel dibattito e che dimostra come il problema non sia la riduzione in sè ma il come essa viene attuata. nel senso che la riduzione dell'orario di lavoro può essere una strada percorribile per agire concretamente sulla problematica occupazionale.  [...]

La disoccupazione strutturale e la gestione del tempo di lavoro in Europa - Tesi di Laurea

Plauto - Tesi di Laurea

L'unità didattica propone un percorso relativo all'autore Plauto partendo da testi letterari anche di altri autori a lui riferiti, in modo che lo studente arrivi a costruirsi in maniera autonoma e attiva notizie relative al contesto, alla vita dell'autore e al genere da lui praticato senza subirlo passivamente attraverso lo studio del libro di testo.   [...] Esso può contare su una tradizione che dura da oltre cento anni. Fu istituito, infatti, nel 1893 sulla base di un accordo stipulato tra lamministrazione Comunale di Molfetta e il locale Seminario, che sanciva il riconoscimento civile dellistituzione ecclesiastica assicurandone, luna gli oneri finanziari, laltro la frequenza agli studenti laici.   [...] La costruzione delledificio e le spese correnti annuali misero a dura prova le finanze comunali ed animarono il dibattito politico-amministrativo negli anni 1901-1902. In esso intervenne anche Gaetano Salvemini che, dal dicembre 1901 al marzo 1902, tenne sul problema del Liceo Ginnasio, tre conferenze con dibattito.  [...]

Plauto - Tesi di Laurea

Conferenza di servizi - Tesi di Laurea

La tesi di laurea sulla conferenza di servizi è un lavoro che esamina tutta l'evoluzione legislativa, giurisprudenziale e dottrinaria relativa alla tematica della semplificazione amministrativa, di cui la conferenza stessa è espressione avanzata.La tesi nell'esame di tutto questo percorso che parte dal dopoguerra, tiene sempre come punto di riferimento i principi costituzionali del buon andamento, dell'imparzialità, efficacia ecc.  [...] 4 Capitolo primo La conferenza di servizi da forma occasionale di amministrazione ad istituto di carattere generale. Par.1.1 L'origine informale dell'istituto e la sua formalizzazione. La denominazione dell'istituto conferenza di servizi, deriva dal latino conferre che significa portare insieme, riunire.  [...] Per una trattazione adeguata dell'istituto dalle sue origini, è opportuno premetterne in breve la funzione che, coerente col suo 1 In tal senso vedi G.CIAGLIA (avvocato), nel suo articolo La nuova disciplina della conferenza di servizi,2002, pubblicato sulla rivista internet di dir. Pubblico, www.Giust.it,  [...]

Conferenza di servizi - Tesi di Laurea

La Mock Conference, strumento utile alla didattica dell'interpretariato? - Tesi di Laurea

La presente tesi si pone l'obiettivo di individuare le specificità di uno strumento utilizzato dalle università italiane che prevedono lo studio dell'interpretazione di conferenza, ossia la mock conference. Come suggerisce la definizione, si tratta di una conferenza simulata (mock), prevista periodicamente nel corso degli studi in tale ambito, nella quale partecipano uno o più oratori, studenti tra il pubblico e altri studenti in veste di interpreti in simultanea e consecutiva.  [...] Grazie a questa fondamentale caratteristica, la mock conference, che potremmo indicare come conferenza simulata, si è rivelata essere un interessante oggetto di ricerca. Sulla base delle esperienze in materia, dunque, si è scelto di analizzarla, allo scopo di verificarne l'utilità nella didattica dell'interpretariato.  [...] Al contrario, attraverso un esperimento pratico, condotto grazie alla partecipazione attiva di studenti del primo e del secondo anno di Interpretariato di Conferenza dell'Università Luspio di Roma, di alcuni docenti dello stesso corso e di un oratore chiamato a proporre le sue osservazioni, si dà luce allo strumento della mock conference, verificandone nella pratica le modalità di attuazione e i vantaggi che se ne possono trarre.  [...]

La Mock Conference, strumento utile alla didattica dell'interpretariato? - Tesi di Laurea

La redazione è a tua disposizione dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (dal lunedì al venerdì) - tel. 039 6188014 Skype Me ™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy