Cerca : 

Guerra, Conferenza



Capitolo 1 - Il processo di unificazione della Germania 1 CAPITOLO 1 IL PROCESSO DI UNIFICAZIONE DELLA GERMANIA § 1.1. - BREVE STORIA DELLA GERMANIA DAL DOPOGUERRA AI GIORNI NOSTRI Come punto di partenza  [...] quando essa fu sopraffatta, sommersa e smembrata dall'ondata di forze nemiche che avevano attraversato le sue frontiere nei mesi precedenti.  [...] Il 5 giugno gli Stati Uniti, la Gran Bretagna, l'Unione Sovietica e la Francia, cioè le quattro potenze vincitrici, assunsero il comando supremo sul territorio che era stato del Reich, con l'obiettivo di esercitare il totale potere discrezionale sulla Germania.   [...] l'idea principale di tale politica era di dividere la Nazione in tre zone di occupazione1 con una capitale, Berlino, divisa in tre parti e un comune Consiglio di Controllo costituito dai tre comandanti supremi. Con la Conferenza di Potsdam del luglio-agosto 1945 vennero tracciati i nuovi confini occidentali della Polonia, si decise per il mantenimento dell'unità politica ed economica delle quattro zone2, fu fissata la percentuale del patrimonio industriale (15%) che i sovietici avrebbero potuto confiscare a titolo di riparazioni di guerra nelle zone occidentali del 1 Solo nel febbraio del 1945, con la Conferenza di Jalta (Crimea), la Francia venne ammessa nella cerchia dei tre Grandi come quarta potenza di controllo e le fu assegnata una propria zona di occupazione.  [...]

Interventi economici e politici per lo sviluppo dei nuovi laender tedeschi - Tesi di Laurea

"The war is language": "Wichita Vortex Sutra" di Allen Ginsberg - Tesi di Laurea

Nel primo capitolo vi è un'analisi del ruolo politico degli Stati Uniti nella guerra in Vietnam, a cui segue un ulteriore approfondimento sul concetto di destino manifesto, tipico della storia americana.  [...] CAPITOLO 1 LA GUERRA DEL VIETNAM. GLI STATI UNITI E IL LORO COINVOLGIMENTO NEL CONFLITTO 1.1 Il contesto storico 1.1.1. La Guerra d'Indocina e la Conferenza di pace di Ginevra Con la Guerra d'Indocina (1946-1954) la Francia, aiutata dagli Stati Uniti, aveva tentato di ristabilire il controllo sui territori che un tempo erano sotto il suo protettorato, ma che si erano resi indipendenti sotto la guida del leader comunista-nazionalista Ho Chi Minh, capo del Viet Minh, il movimento di indipendenza del Vietnam.  [...] Gli accordi di pace di Ginevra che seguirono il conflitto sancirono la divisione del territorio vietnamita in due Stati, fissando la linea di confine sul 17° parallelo. il Vietminh comunista avrebbe governato la parte a settentrione (Vietnam del Nord, con capitale Hanoi), appoggiato da Cina e Unione Sovietica.   [...]

"The war is language": "Wichita Vortex Sutra" di Allen Ginsberg - Tesi di Laurea

Il fondamento giuridico e la legittimità dei Tribunali penali internazionali - Tesi di Laurea

Con il presente lavoro, si intende analizzare l'evoluzione compiuta, da parte della Comunità internazionale, nella repressione dei crimini internazionali. In particolare, si vuole evidenziare come, dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, sia stata avvertita la necessità sempre maggiore di assicurare che le gravi violazioni dei diritti umani non restassero impunite.  [...] 4 Capitolo I Le origini della repressione dei crimini internazionali 1.1 Cenni storici Nel corso della storia la dignità e lintegrità della persona umana sono state affermate dalla Comunità internazionale come valori fondamentali da tutelare giuridicamente in qualunque circostanza, la cui violazione costituisce oggi una minaccia alla convivenza pacifica tra i popoli e si configura come unoffesa allumanità intera.   [...] Già nel 1919, alla luce degli avvenimenti del primo conflitto mondiale, fu creata la prima commissione internazionale dinchiesta con lo scopo di accertare i crimini di guerra e contro lumanità perpetrati da militari tedeschi e turchi. la Commissione sulle responsabilità degli autori della guerra e sullapplicazione delle sanzioni fu, infatti, istituita dalle potenze vincitrici durante la Conferenza di pace di Parigi per svolgere le attività investigative e di accertamento su tali delitti.  [...]

Il fondamento giuridico e la legittimità dei Tribunali penali internazionali - Tesi di Laurea


Guerra del Vietnam: dai fatti alla cinematografia - Tesi di Laurea

Vietnam del Sud, affidato al cattolico Ngo Dinh DIEM (capitale Saigon, sotto il controllo americano). In seguito a questa conferenza ci fu quindi l'intervento in guerra degli Stati Uniti in appoggio delle operazioni del Sud.  [...] 3 INTRODUZIONE Il Vietnam è un paese tristemente famoso per la lunga guerra con gli Stati Uniti. La guerra del Vietnam ha rappresentato uno degli episodi più drammatici e controversi del secondo dopoguerra, un conflitto che ha profondamente scosso le coscienze degli americani e che tutt'oggi è oggetto di un ampio dibattito.  [...] In seguito a questa conferenza ci fu quindi l'intervento in guerra degli Stati Uniti in appoggio delle operazioni del Sud.  [...]

Guerra del Vietnam: dai fatti alla cinematografia - Tesi di Laurea

Le relazioni tra il Fondo Monetario Internazionale e la Bolivia - Tesi di Laurea

2Introduzione Nel 1944 lo scenario della seconda guerra mondiale aveva aperto gli occhi a chi, sebbene rientrasse tra i vincitori del conflitto, non poteva fare a meno di accorgersi della drammaticità del panorama europeo. Occorrevano quindi delle istituzioni valide e delle organizzazioni forti, che potessero avviare e allo stesso tempo accelerare il piano di recupero economico dei paesi maggiormente straziati.  [...] quindi occuperà, almeno inizialmente, un compito prettamente monetario. La seconda invece decide, dalla conferenza di Bretton Woods di aiutare i paesi europei maggiormente colpiti dalla guerra, ma vedremo che il suo obiettivo si sposterà soprattutto sui paesi in via di sviluppo (PVS).  [...] Ma anche in futuro il compito di questa organizzazione, come esporrò nel primo capitolo, sarà caratterizzato da molte difficoltà, attenuate solamente in parte dalle politiche di convergenza con il FMI attuate negli anni '90, organizzazione, che come analizzerò, avrà una forte esposizione nell'area latino-americana solo a partire dagli anni '80.   [...]

Le relazioni tra il Fondo Monetario Internazionale e la Bolivia - Tesi di Laurea

Le relazioni tra Germania e Unione Sovietica nel 1939. I patti nazi-sovietici di agosto e settembre. - Tesi di Laurea

La tesi ripercorre le tappe principali del processo di avvicinamento tra Germania nazista e Urss comunista. Guerra civile spagnola, rioccupazione della Renania, Conferenza di Monaco e dissolvimento della Cecoslovacchia furono le principali cause di tensione geopolitica nell'Europa degli anni trenta.  [...] 3 INTRODUZIONE. Questo lavoro nasce come progetto di risposta alle numerose domande che mi sono posto, studiando la storia d'Europa, gli sviluppi politici e le relazioni internazionali inerenti al periodo tra le due guerre mondiali. È scontato ricordare come gli effetti della grande guerra sono stati devastanti sul fronte sociale, economico, politico e diplomatico e quanto la rivoluzione russa, avvenimento di interesse mondiale, contribuì a modificare le relazioni internazionali.  [...] Era il terreno più fertile per attuare la rivoluzione comunista, ma era anche l'opportunità, per partiti ultranazionalisti, di attrarre consenso con discorsi inneggianti alla Nazione, al popolo e alla sua identità, alla sua unione e alla sua forza. Dal momento in cui si cominciò a vedere la fine del tunnel, dal momento in cui gran parte dell'Europa si era gettata a capofitto nelle mani di diverse ideologie, le relazioni internazionali mutarono e imboccarono la via che avrebbe portato al mostruoso connubio del 1939.   [...]

Le relazioni tra Germania e Unione Sovietica nel 1939. I patti nazi-sovietici di agosto e settembre. - Tesi di Laurea

Vietnam e Afghanistan: uno ''scacco'' speculare - Tesi di Laurea

La guerra in Vietnam e quella in Afghanistan a confronto. i motivi che hanno spinto le due superpotenze mondiali ad intraprendere due guerre lunghe e sanguinose. La storia dell'escalation militare americana nel Vietnam e del coinvolgimento sempre più diretto che dai ''consiglieri'' militari arriva allo schieramento di circa mezzo milione di soldati.  [...] 3 INTRODUZIONE Uno dei temi principali nella storia del secondo dopoguerra è quello relativo alla divisione del mondo in due grandi blocchi contrapposti. questo stato di cose ha caratterizzato i decenni dal 1950 fino alla caduta del comunismo in Unione sovietica.  [...] Durante gli anni della guerra fredda si verificarono molti avvenimenti più o meno drammatici legati in un modo o nell'altro al contrasto fra i due schieramenti. Fra i tanti momenti di crisi e di riavvicinamento fra le due superpotenze, fra le alleanze strategiche create per contenere l'espansione dell'avversario e le intese per rafforzare l'influenza nelle varie aree del globo, ci furono due guerre molto significative per gli Stati Uniti e per l'Unione Sovietica.  [...]

Vietnam e Afghanistan: uno ''scacco'' speculare - Tesi di Laurea

Riparazioni per le vittime dei conflitti armati internazionali e non - Tesi di Laurea

Si deve proprio a Dunant l'adozione, all'interno di una conferenza diplomatica convocata a Ginevra nel 1864 del primo Trattato sulla protezione delle vittime militari della guerra.  [...] Un salto di qualità è avvenuto con la convocazione di due Conferenze internazionali, tenutesi rispettivamente nel 1899 e nel 1907 all'Aja. Da queste due Conferenze è scaturito il cosiddetto Diritto dell'Aja, per distinguerlo dal Diritto di Ginevra, termine coniato per riunire il corpus giuridico di norme derivante dalla firma di quattro Convenzioni, avvenuta per l'appunto a Ginevra.  [...] A partire dal dopoguerra, l'azione mirante alla salvaguardia dei diritti umani è stata rafforzata attraverso numerose Convenzioni, quali la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, la Convenzione americana sui diritti umani, i due Patti delle Nazioni Unite sui diritti civili e politici e sui diritti economici, sociali e culturali, la Carta africana dei diritti dell'uomo e dei popoli e la Carta asiatica dei diritti dell'uomo e dei popoli.  [...]

Riparazioni per le vittime dei conflitti armati internazionali e non - Tesi di Laurea

Il consenso dello Stato e le operazioni di pace delle Nazioni Unite - Tesi di Laurea

La tesi affronta il problema della cd. domestic jurisdiction, ovverosia di quando uno o più Stati possono intervenire all'interno di altro Stato senza il suo consenso.   [...] CAPITOLO I L'organizzazione delle Nazioni Unite e i suoi scopi. 1.) Aspetti generali. Il nome di Nazioni Unite comparve per la prima volta durante la seconda Guerra Mondiale, per indicare gli Stati che combattevano contro le Potenze dell'Asse. Per trovare un progetto di organizzazione internazionale che portasse quel nome e che si ponesse l'obiettivo di sostituire la Società delle Nazioni 1, è necessario aspettare fino alla Conferenza di Mosca del 1943.  [...] L'anno successivo furono elaborate le cosiddette proposte di Dumbarton Oaks, che già contenevano tutti gli aspetti essenziali della futura organizzazione 1 La Société des Nations era un'organizzazione fondata durante la Conferenza di pace di Versailles con un atto istitutivo (il Patto della Società delle Nazioni) approvato nel 1919 ed entrato in vigore l'anno successivo.  [...]

Il consenso dello Stato e le operazioni di pace delle Nazioni Unite - Tesi di Laurea

Comunicazione e controllo: i rapporti deviati all'ombra del Muro. Analisi fenomenologica del regime socialista nell'espe...

Sin dagli albori la Repubblica Democratica tedesca si proclamò Stato degli operai e dei contadini preoccupandosi di trasmettere un'immagine democratica che rispecchiasse quei valori di eguaglianza sociale e libertà che ella stessa prometteva. un'immagine contrapposta a quella parte dell'Ovest, ritenuta sfrenatamente capitalistica.   [...] In realtà, la nascita della DDR affonda le proprie radici nelle complesse dinamiche relazionali che, all'esito della seconda guerra mondiale, caratterizzarono e minarono i rapporti tra le quattro potenze uscite vincitrici dal secondo conflitto bellico. Sin dalla conferenza di Potsdam, tenutasi nell'estate del 1945, gli Alleati stabilirono definitivamente, sulla scia delle intese raggiunte qualche tempo prima a Yalta, la divisione della Germania (nonché di Berlino) in quattro zone di occupazione.  [...] quella più prossima al confine Oder-Neisse fu attribuita all'Urss, le restanti parti, più occidentali, rispettivamente agli Usa, alla Francia e alla Gran Bretagna. Sin dagli albori dell'epoca post Potsdam, la demarcazione politica, oltre che geografica, tra le aree della Germania, fu lapalissiana, atteso che, se da un lato le grandi potenze occidentali si adoperarono per una politica unitaria e mirante non solo al recupero dei tributi di guerra ma anche alla 1.  [...]

Comunicazione e controllo: i rapporti deviati all'ombra del Muro. Analisi fenomenologica del regime socialista nell'espe...

La redazione è a tua disposizione dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (dal lunedì al venerdì) - tel. 039 6188014 Skype Me ™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy