Cerca : 

Periodo, Crisi economica



In questo periodo i PECO 3, come del resto tutti gli altri PECO, stavano attraversando un periodo di recessione produttiva (infatti i tassi di crescita del PIL furono negativi almeno fino al 1993) e per i rappresentanti governativi responsabili della politica economica, la ragione principale di questa crisi andava individuata nel crollo del commercio estero tra i paesi appartenenti al COMECON che ebbe luogo nel 1990.  [...] Tuttavia tale crollo ha esercitato effetti di breve periodo, infatti già nel 1991 il commercio estero di Polonia ed Ungheria cominciava a migliorare (Boffito 1996) in quanto il flusso degli scambi commerciali era maggiormente orientato verso le economie occidentali, mentre la durata della crisi economica è stata ben maggiore (vedi tabella 1.  [...] 1). Le vere cause di questa profonda e lunga recessione in realtà possono essere spiegate dalle condizioni economiche ereditate dal comunismo e più in particolare dallarretratezza di un sistema finanziario che non era in grado di sostenere la ristrutturazione e la crescita dellapparato produttivo di queste economie.  [...]

Risanamento e privatizzazione nel sistema bancario dei PECO 3 (Polonia , Ungheria , Repubblica Ceca) - Tesi di Laurea

Il value at Risk nel periodo della grande crisi - Tesi di Laurea

Il lavoro, infine, si conclude con l'applicazione della varianza stimata attraverso tali modelli per il calcolo del Value at Risk (VaR). Vengono illustrate varie applicazioni di questa importante misura statistica concentrandosi soprattutto sul periodo che ha caratterizzato la grande crisi economica del 2008.  [...] Negli ultimi trent'anni di attività i mercati finanziari sono stati attraversati da numerosi mutamenti, basti osservare il periodo cominciato dalla liberazione dei mercati di capitali internazionali, con la conseguente globalizzazione, ad oggi. Questi mutamenti hanno generato all'interno dei mercati, e nell'economia in generale, quell'elevato dinamismo che li rende senza alcun dubbio più instabili ed imprevedibili, appunto volatili.  [...] Gli istituti bancari, per definire i rischi legati al proprio livello di liquidità e di stato patrimoniale, utilizzano due modelli uno dei quali è definito modello standard, determinato dal primo accordo di Basilea del 1988, ed è basato proprio sul VaR. Nel presente studio sarà data maggiore attenzione alla misura del VaR attribuito al periodo della grande crisi economica del 2008, per cercare di capire se e quali mutamenti ha subito la volatilità dei mercati finanziari nel periodo precedente e successivo alla crisi.  [...]

Il value at Risk nel periodo della grande crisi - Tesi di Laurea

Problemi organizzativi del Factory Outlet Center - Tesi di Laurea

In un periodo di crisi economica internazionale, infatti, molte imprese manifatturiere del settore moda-abbigliamento ricercano strategie di integrazione a valle e nuove formule distributive che consentano loro di avere un maggiore controllo sui consumatori finali e di indirizzarsi verso nuovi target di riferimento.  [...] si è così potuto notare che la multinazionale inglese e gli attori mugellani hanno intessuto da subito un network di relazioni nonché strutturato un insieme di regole e obiettivi formalizzati, in grado di aumentare il consenso sociale e la fiducia intorno all'iniziativa, e in grado di contribuire ad uno sviluppo economico locale sostenibile.  [...] 3 INTRODUZIONE In questo lavoro si è cercato di individuare i principali problemi organizzativi affrontati dalle imprese di promozione e gestione di una formula commerciale complessa e innovativa quale è il Factory Outlet Center (foc). In un periodo di crisi economica internazionale, infatti, molte imprese manifatturiere del settore moda-abbigliamento ricercano strategie di integrazione a valle e nuove formule distributive che consentano loro di avere un maggiore controllo sui consumatori finali e di indirizzarsi verso nuovi target di riferimento.  [...]

Problemi organizzativi del Factory Outlet Center - Tesi di Laurea


Analisi dei consumi alimentari delle famiglie nel periodo 2000-2008 - Tesi di Laurea

Questo lavoro si colloca all'interno di un progetto di ricerca più ampio svolto presso l'Osservatorio dei Consumi della Facoltà di Psicologia 2 dedicato ai consumi delle famiglie italiane. Nello specifico questa tesi ha come oggetto i consumi alimentari delle famiglie italiane nell'arco temporale che va dal 2000 al 2008, periodo che si conclude con la più grave crisi economica degli ultimi anni.  [...] Si osserva che la domanda per i beni alimentari è poco elastica rispetto al prezzo e che l'incidenza degli alimentari sulla spesa è inversamente proporzionale alle condizioni socioeconomiche delle famiglie. Nel periodo caratterizzato dalla crisi economica, si è notato, in generale, che la spesa alimentare in Italia è aumentata, passando da 18,8 al 19,1%.  [...] Una crisi economica può influire sugli stili di vita adottati dalle persone e conseguentemente sui suoi comportamenti di consumo. Prendendo in esame in modo particolare i consumi riguardanti il comparto alimentare in Italia, le ricerche relative a questo tema mostrano dei risultati particolarmente interessanti.  [...]

Analisi dei consumi alimentari delle famiglie nel periodo 2000-2008 - Tesi di Laurea

Strategie di diversificazione delle banche europee: struttura organizzativa e performance - Tesi di Laurea

Risulta rilevante ai fini delle considerazioni finali il periodo storico in cui è stata effettuata l'analisi (2006-2010). infatti, la crisi economica che ha investito tutti gli operatori bancari dopo il fallimento di Lehman Brother del 15 settembre 2008 ha messo in risalto i rischi eccessivi assunti attraverso pianificazioni strategiche troppo diversificate.  [...] Gli obiettivi della tesi sono di evidenziare il legame tra la struttura organizzativa, la strategia di diversificazione di ciascuna banca e i risultati economici ottenuti dalle banche del campione nel periodo 2006-2010. In questo modo sarà possibile valutare le performance in termini di rischio e di rendimento delle banche maggiormente diversificate rispetto alle banche con un livello di diversificazione più basso e analizzare gli effetti della crisi economica sulle banche del campione.  [...] Si analizzano le variazioni ambientali sia da un punto di vista normativo (variazione della normativa sulle banche) sia da un punto di vista ambientale (variazione dei mercati, della domanda, dei bisogni dei consumatori, innovazione finanziaria, ecc.). Si propone un inquadramento teorico della struttura che gli operatori finanziari hanno adottato nel periodo precedente la crisi economica.  [...]

Strategie di diversificazione delle banche europee: struttura organizzativa e performance - Tesi di Laurea

Strategie e performance delle compagnie petrolifere europee: Eni S.p.A, Total S.A, BP plc a confronto - Tesi di Laurea

Nell'attuale assetto, il mercato del petrolio presenta chiare inefficienze che si traducono in livelli inadeguati degli investimenti e instabilità dei prezzi del petrolio, particolarmente evidenti nel corso della recente crisi economico-finanziaria.  [...] La crisi economica e finanziaria rischia, inoltre, di accentuare una differenziazione dei percorsi di sviluppo tra paesi. Ad oggi, i principali fattori di incertezza riguardano i costi e i tempi delle politiche di salvataggio e l'impatto che la crisi avrà sulle prospettive di crescita economica di medio e lungo periodo.  [...] Proprio durante questo periodo si verificarono due importanti crisi energetiche, quella del 73 e quella del 79, che sollevarono preoccupazioni per la natura esauribile di questa risorsa. I paesi industrializzati, infatti, avevano basato la loro crescita economica esclusivamente sull'uso di questa materia prima, dimenticando la sua natura non rinnovabile.  [...]

Strategie e performance delle compagnie petrolifere europee: Eni S.p.A, Total S.A, BP plc a confronto - Tesi di Laurea

L'evoluzione dei consumi delle famiglie italiane in ''altri beni e servizi'' - Tesi di Laurea

Questa categoria rappresenta al suo interno un'eterogeneità di beni e servizi, che presentano di volta in volta caratteristiche di necessità e discrezionalità. Onorari liberi professionisti, Assicurazioni vita e malattie, Barbiere parrucchiere e istituti di bellezza, Prodotti per la cura personale, Borse valige ed altri effetti personali, Pasti e consumazioni fuori casa, Alberghi pensioni e viaggi organizzati, Argenteria gioielleria bigiotteria ed orologi.   [...] Obiettivo principale è quello di descrivere e analizzare queste voci di spesa in un periodo temporale che va dal 2000 al 2008, (comprendente l'avvio dell'attuale crisi economica) e vedere come cambiano i comportamenti di consumo delle famiglie, tenendo conto della loro situazione socio economica (numero componenti, tipologia familiare, condizione professionale e ripartizione geografica).  [...] ABSTRACT Oggetto della seguente tesi è lo studio del comportamento di consumo delle famiglie italiane nei confronti del capitolo di spesa che l'Istat definisce Altri beni e servizi. Questa categoria rappresenta al suo interno un'eterogeneità di beni e servizi, che presentano di volta in volta caratteristiche di necessità e discrezionalità.   [...]

L'evoluzione dei consumi delle famiglie italiane in ''altri beni e servizi'' - Tesi di Laurea

Per una storia della Riforma nel Tirolo: il programma politico-religioso di Michael Gaismayr (1526) - Tesi di Laurea

I motivi della protesta non erano solamente religiosi ma riguardavano anche la generale condizione economica, in rapido peggioramento, che tutto il continente stava conoscendo in quegli anni a seguito dell'aumento demografico della popolazione e di altri fattori scatenanti.  [...] Anche il Tirolo conobbe un periodo di crisi a seguito della decadenza economica di Venezia e questo favorì l'insorgenza di un generale sentimento di insubordinazione che vide coinvolti soprattutto i contadini che abitavano quelle terre e che non da ultimo erano stanchi di essere vessati dalle tasse e dalle decime che non erano utilizzate per i bisogni pastorali locali, quanto per quelli romani.  [...] Anche il Tirolo conobbe un periodo di crisi a seguito della decadenza economica di Venezia e questo favorì l'insorgenza di un generale sentimento di insubordinazione che vide coinvolti soprattutto i contadini che abitavano quelle terre e che non da.  [...]

Per una storia della Riforma nel Tirolo: il programma politico-religioso di Michael Gaismayr (1526) - Tesi di Laurea

L'economia dell'Italia fascista - Tesi di Laurea

Parlare specificatamente di una economia fascista, infatti, potrebbe sembrare quasi una forzatura poiché, fino al 1933-34, le politiche economiche del regime di Mussolini non sembravano discordare particolarmente da quelle degli altri Paesi europei. Volendo comunque individuare ad ogni costo una natura economica del fascismo 1, si dovrebbe analizzare il periodo compreso tra il 1934 e il 1942, anni nei quali il cospicuo aumento della spesa pubblica in forniture belliche rappresenta il momento più emblematico dell'economia italiana tra le due guerre, dato che gli altri elementi caratteristici, come ad esempio l'autarchia, erano già presenti nella maggior parte dei Paesi del Vecchio Continente.  [...] La situazione economica europea, al termine della prima guerra mondiale, era segnata da una forte inflazione, che provocava per molti Paesi un deprezzamento del valore estero della loro moneta. Negli anni successivi ci fu un breve periodo di crescita generale, seguito da una recessione, che tra il 1920-21 causò gravi crisi bancarie in diversi Paesi.  [...] Dopo alcuni anni di stabilità economica, seguì una serie interminabile di disastri finanziari che culminarono nel 1931 con il fallimento della maggiore banca austriaca e gravi crisi degli istituti creditizi in Germania. era l'inizio della Grande Depressione, un periodo di declino ciclico su scala 1 G.  [...]

L'economia dell'Italia fascista - Tesi di Laurea

La crisi del 1929 in Italia - Tesi di Laurea

La Grande Depressione, La Grande Crisi, il crollo di Wall Street, il grande crollo, la crisi del 1929, sono tutte espressioni usate per indicare un periodo della storia economica del Novecento durante il quale si.  [...] 3 INTRODUZIONE La Grande Depressione, La Grande Crisi, il crollo di Wall Street, il grande crollo, la crisi del 1929, sono tutte espressioni usate per indicare un periodo della storia economica del Novecento durante il quale si ridussero considerevolmente e su scala mondiale produzione, occupazione, redditi, salari, consumi, investimenti, risparmi, ovvero tutte le grandezze economiche il cui andamento caratterizza di norma lo stato di progresso o di regresso dell'economia di un paese 1.  [...] D. ALATI, Il mondo in tempesta. Dal disordine morale alla crisi economica, Torino 1932. J. CAILLAUX, The World Crisis, Londra 1932. H. B. FORD, Perché questa crisi mondiale, Milano 1932. A. H. HANSEN,  [...]

La crisi del 1929 in Italia - Tesi di Laurea

La redazione è a tua disposizione dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (dal lunedì al venerdì) - tel. 039 6188014 Skype Me ™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy