Cerca : 

Rapporto, Figlio, Mondo



In vario modo tutti i suoi collaboratori hanno affermato di essere stati trasformati da lui, dal suo modo di lavorare, dal suo modo di rapportarsi alle cose, agli altri. A volte è proprio la sua semplicità a scardinare tutti i nostri punti fermi. è un ribaltamento del nostro punto di vista quello che Munari ci propone con umiltà e giocosa ironia.  [...] Il secondo capitolo Il mondo dei bambini analizza l'esperienza educativa di Munari, che inizia con il rapporto personale con suo figlio, nato nel 1940, e per cui crea i primi giochi e libri, che poi trasformerà nelle esperienze con la Mondadori, nei Prelibri, nei giochi didattici, ma soprattutto nei laboratori Giocare con l'arte, che fanno la loro prima apparizione nel 1977 a Brera e che da allora si sono diffusi in tutto il mondo, dando vita ad esperienze meravigliose, grazie  [...] = tutto. vita analizza, attraverso un cammino parallelo a quello propriamente artistico, i capolavori di grafica e design di Munari che hanno affiancato fin dai suoi esordi le altre opere. La mente di Munari è quella del grafico che scompone il mondo, lo analizza, lo taglia per poi rimontarlo, è questa sua natura che ha influenzato tutte le sue creazioni (o sarebbe meglio dire scoperte) e che è infondo la chiave di volta per accedere ai suoi più profondi insegnamenti.  [...]

Bruno Munari. L'estetica che si rimette in gioco - Tesi di Laurea

La legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita - Tesi di Laurea

Fin dall'inizio voglio sottolineare la difficoltà di delineare  [...] al termine bioetica, perché essendo espressione relativamente recente, lo si usa con accezioni assai differenziate. Ma quali sono i problemi etici che la bioetica abbraccia È apprezzabile lo sforzo di coloro che cercano di dare a questa disciplina un'immagine specifica, indicandone fondamenti e contenuti, mediante l'analisi dei suoi oggetti specifici.   [...] LA LEGGE 40 SULLA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA. ''Non c'è assolutamente niente di rivoluzionario nel controllo del corpo della donna da parte dell'uomo. Il corpo della donna è il terreno su cui è stato eretto il patriarcato'' AdrienneRich(1977) CAPITOLO 1 IL TESTO DELLA LEGGE La possibilità di mettere al mondo un figlio percorrendo strade differenti rispetto a quella della generazione all'interno di un rapporto coniugale, è una realtà che si è delineata a partire dal XX secolo, attraverso l'ausilio della medicina e in particolare delle tecniche di inseminazione e fecondazione artificiale.  [...] Dopo decenni di discussioni, rinvii, scontri, rifiuti di affrontare il problema, è giunta in porto la legge che si propone di cominciare a mettere ordine nella giungla della. riproduzione. medicalmente assistita 1. Infatti il Senato l'11 dicembre dello scorso anno, con 169 si, 90 no e 5 astenuti, ha approvato i 18 articoli del provvedimento e il 10 marzo scorso è entrata in vigore la Legge 40 del 19 Febbraio 2004.   [...]

La legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita - Tesi di Laurea

Transizione della genitorialità e relazione di coppia: possibili traiettorie - Tesi di Laurea

Il lavoro di tesi presenta una ricerca su 31 coppie in attesa del primo figlio. L'obiettivo prioritario è quello di identificare possibili traiettorie nel passaggio dalla coppia alla famiglia, considerando rischi e risorse che possono ostacolare o facilitare una transizione cruciale, come quella alla genitorialità.  [...] Importanti sono perciò tutti i contributi che cercano di far luce sul passaggio dalla diade coniugale alla triade familiare, che rappresenta il punto sorgivo della storia familiare. Nonostante la gioia che circonda la nascita di un figlio, numerosi studi hanno documentato un robusto calo nella soddisfazione coniugale durante la transizione alla genitorialità e un incremento nel livello di stress.  [...] Il figlio è sempre più scelto, il rapporto di coppia è improntato su basi diverse rispetto al passato. ora i figli che nascono sono soprattutto quelli voluti e, quindi, in numero considerevolmente minore di un tempo. La scelta di avere un figlio viene considerata una scelta maturata allinterno della relazione a due, ma quando si arriva alla scelta di fare un figlio La decisione di avere un bambino si inquadra in un momento di espansione, un ampliamento del proprio mondo personale, che include una maggiore disponibilità sia verso il partner sia nei confronti di un nuovo membro della famiglia (G. Badolato, 1993).  [...]

Transizione della genitorialità e relazione di coppia: possibili traiettorie - Tesi di Laurea


Mind-mindedness materna e la qualità dell'interazione genitore-figlio    - Tesi di Laurea

La Mind Mindedness (Meins, 1997), definita come la propensione materna a considerare il proprio figlio un agente mentale, si è rivelata negli ultimi quindici anni uno dei costrutti più efficaci tra quelli relativi alle rappresentazioni mentali genitoriali.  [...] 1 Capitolo 1 L'interazione genitore-figlio. dalla sensibilità materna al costrutto di Mind Mindedness L'importanza della diade genitore-figlio per lo sviluppo della psiche umana è uno dei pochi concetti cardine trasversalmente condivisi dalle varie discipline psicologiche, a partire dalla dottrina psicoanalitica fino ad arrivare all'odierna psicologia dello sviluppo.  [...] Klein, 1930) 1.1 Bowlby e la teoria dell'attaccamento Merito di aver riportato la concezione del rapporto madre-figlio dall'universo astratto della metapsicologia psicoanalitica al mondo concreto delle interazioni umane è quasi interamente da ascrivere a John Bowlby e alla sua teoria.  [...]

Mind-mindedness materna e la qualità dell'interazione genitore-figlio    - Tesi di Laurea

''Angel Rock'' di Darren Williams. Traduzione e Analisi Stilistica. - Tesi di Laurea

Il romanzo inizia a narrare il caldo pomeriggio estivo di Tom Ferry, un ragazzino adolescente che osserva con stupore e paura, giorno per giorno, il mondo che lo circonda. La paura è dettata in Tom dai problemi della sua vita familiare. Tom, in effetti, non ha mai conosciuto il suo vero padre.  [...] nel paese mormorano che sua madre sia stata abbandonata dal marito quando Tom era ancora un neonato. Il suo attuale padre è pertanto il secondo marito di Ellie Gunn, ed ha già un figlio avuto dalle nozze con un'altra donna. Emerge pertanto il difficile rapporto fra Tom e il patrigno, una relazione caratterizzata da liti e incomprensioni, da aggressioni verbali e fisiche su Tom.  [...] Molto diverso sarà invece il rapporto affettivo di Henry nei confronti di Flynn, suo figlio naturale un rapporto basato sull'amore e sulle.  [...]

''Angel Rock'' di Darren Williams. Traduzione e Analisi Stilistica. - Tesi di Laurea

Donne e carcere: La maternità all'interno di istituzioni totali - Tesi di Laurea

La maternità all'interno di istituzioni totali con un approfondito excursus legislativo e l'analisi del sano sviluppo psico-fisico dei bambini che, fino al compimento del terzo anno di età, vivono con la mamma in carcere. La tesi parte definizione che importanti autori del panorama sociologico hanno dato di istituzioni totali con un particolare approfondimento sull'istituzione carceraria.   [...] 3 Introduzione Già per Aristotele l'individuo si configurava come un animale sociale. Il concetto stesso di società si riferisce all'insieme di persone che compongono l'umanità (cfr. Macioti, 1998.73). Alla base di ogni società c'è il rapporto fra gli individui.  [...] Analizzare tale rapporto implica la considerazione di più variabili. ambientali, psicologiche, sociali, ecc. Il rapporto madre- figlio, in tal senso, è stato studiato da discipline diverse, prima fra tutte la psicologia, per.  [...]

Donne e carcere: La maternità all'interno di istituzioni totali - Tesi di Laurea

I rilievi del padre nello sviluppo psicologico del bambino - Tesi di Laurea

Il libro di Zoja rilegge alcune figure mitiche dell' antichità classica Ettore, Ulis- se, Enea come riassunti dell' affermazione del padre che in quell' epoca rasenta l' onnipotenza. Secondo la tradizione patriarcale il rapporto padre figlio è condizionato dall' ambiente, da altri legami.  [...] La società è sin dall' inizio parte integrante della cop- pia padre figlio. Il padre rappresenta amore, giustizia e in particolar modo la forza, caratteristi- che fondamentali dei rapporti nella società. Passando dall' Ebraismo al Cristianesimo, alla parola del padre subentra quella del figlio.  [...] Studiano il rapporto padre figlio separata- mente dalla triade padre - madre - figlio ma nonostante ciò la società rimane patriarcale, in essa vige il paradosso del padre sia a livello individuale che col- lettivo.  [...]

I rilievi del padre nello sviluppo psicologico del bambino - Tesi di Laurea

Autismo e vissuti familiari - Tesi di Laurea

III INTRODUZIONE L'autismo è una patologia molto studiata e che suscita molto interesse, ma nonostante ciò rimangono ancora indefinite le cause. Gli studi sull'autismo hanno avuto un'evoluzione negli anni. le prime teorie, per fortuna ormai abbondantemente superate, consideravano l'autismo come un disturbo ad origine psichica, una chiusura al mondo che annullava in modo assoluto le capacità di relazioni sociali e di comprensione delle persone colpite.  [...] Nel corso degli ultimi decenni le conoscenze sull'autismo sono decisamente cambiate. l'origine psichica è stata messa da parte e sono state formulate ipotesi di studio che pongono l'accento sulle cause organiche del disturbo. Il superamento di credenze riguardo all'incapacità da parte dei soggetti autistici di provare emozioni e sensazioni, ha contribuito al miglioramento del rapporto tra genitori e figli autistici.  [...] L'autismo, forse più di altri disturbi o in maniera diversa, sembra avere un forte impatto emotivo sulla famiglia e soprattutto sulla madre che nella maggior parte dei casi è colei che dedica gran parte del suo tempo alla cura del figlio autistico. Tra madre e figlio, come verrà messo in evidenza anche dalla ricerca svolta in questo lavoro di tesi, si instaura un rapporto di forte vicinanza emotiva che porta con sé, sentimenti di diversa natura.  [...]

Autismo e vissuti familiari - Tesi di Laurea

Il preadolescente e l'adolescente con paralisi cerebrale infantile: l'accompagnamento verso l'autonomia possibile - Tesi...

In questa parte vengono affrontate. le problematiche motorie (contratture, retrazioni, deformità) dei diversi quadri di PCI, che si presentano solitamente in adolescenza. il rapporto del ragazzo con la malattia ed i vissuti ad essa associati. le problematiche familiari, descrivendo il ruoli che genitori e fratelli assumono per affrontare la patologia del figlio/fratello e le modalità delle relazioni intrafamiliari.  [...] le problematiche riguardo la sviluppo dell'identità. l'importanza dei rapporti con i coetanei, l'amicizia, e le problematiche che si presentano in un contesto di disabilità. infine le difficoltà che si incontrano nel mondo della scuola e del lavoro (l'inserimento sociale).  [...] il rapporto del ragazzo con la malattia ed i vissuti ad essa associati. le problematiche familiari, descrivendo il ruoli che genitori e fratelli assumono per affrontare la patologia del figlio/fratello e le modalità delle relazioni intrafamiliari. le problematiche riguardo la sviluppo dell'identità.  [...]

Il preadolescente e l'adolescente con paralisi cerebrale infantile: l'accompagnamento verso l'autonomia possibile - Tesi...

Il dialogo di H.S. Skovoroda ''Beseda 1-ja narecennaja Observatorium (Sion)'': fonti bibliche e patristiche - Tesi di La...

Lo scopo del nostro lavoro è descrivere il rapporto di interdipendenza tra il testo e le idee di Skovoroda. Il testo verrà da noi inteso come il luogo dell'incarnazione dell'idea, lo spazio in cui l'immagine del mondo elaborata dal filosofo si traduce in segno linguistico, imprimendovi il proprio sigillo.  [...] In altri termini, il mondo degli oggetti sensibili e il mondo delle pure forme costituiscono ciascuno un universo autonomo, regolato da leggi e strutture proprie, a cui è dato di stabilire un rapporto di reciproca comunicazione tramite i gesti, tra loro complementari, dell'ascesa e della discesa.  [...] 5 INTRODUZIONE Lo scopo del nostro lavoro è descrivere il rapporto di interdipendenza tra il testo e le idee di Skovoroda. Il testo verrà da noi inteso come il luogo dell'incarnazione dell'idea, lo spazio in cui l'immagine del mondo elaborata dal filosofo si traduce in segno linguistico, imprimendovi il proprio sigillo.  [...]

Il dialogo di H.S. Skovoroda ''Beseda 1-ja narecennaja Observatorium (Sion)'': fonti bibliche e patristiche - Tesi di La...

La redazione è a tua disposizione dalle ore 9:00 alle ore 18:30 (dal lunedì al venerdì) - tel. 039 6188014 Skype Me ™! Tesionline Srl P.IVA 01096380116   |   Pubblicità   |   Privacy